m&m


How To: come formattare correttamente una chiavetta USB by manu

La diffusione delle chiavette USB (anche dette memorie flash) è ormai capillare, ce ne sono per tutte le tasche, di tutte le forme e di tutti i tagli di memoria.

La cosa che però, in molti, non sanno è il tipo di formattazione che hanno queste chiavette. Stiamo parlando di come i dati verranno salvati, di come il sistema operativo capisce dove e in che modo scrivere le informazioni a basso livello (si parla sempre di bit quando si scrive su un disco) per rendere successivamente i files accessibili e non perdere dati.

Continua a leggere

Annunci


How To: formattare in Microsoft Windows by manu

La formattazione di periferiche di memorizzazione sotto Microsoft Windows non è per nulla difficile!

Prima di procedere è necessario aver effettuato una copia tutti i dati importanti presenti sul disco o sulla vostra chiavetta usb, se non lo fate i dati andranno irrimediabilmente persi.
Continua a leggere



HDR : le foto suggestive by manu

Se frequentate il mondo della fotografia non vi sarà sconosciuta la sigla HDR e nemmeno i risultati che potete ottenere con questa tecnica.
Se invece siete profani o neofiti (come me) del mondo delle foto allora eccovi una breve spiegazione di questa interessantissima e suggestiva tecnica che permette di ottenere fotografie con effetti cromatici e giochi di luce impensabili.

HDR sta per High Dynamic  Range imaging, ovvero si tratta di immagini con elevati valori di luminosità ottenuti unendo la luminosità di due o più scatti dello stesso soggetto. Maggiore è il numero di scatti a disposizione, con livelli di luce diversi, migliore è il controllo sul risultato finale.

Con la tecnica HDR è possibile ottenere fotografie con effetti luci ombre molto suggestivi. Qualche esempio? 🙂

La tecnica ideale se si vuol far risaltare un particolare nell’immagine.
Per chi crede che si tratti di un artefatto nato con l’avvento del digitale si sbaglia, stiamo in realtà parlando di una tecnica le cui origini sono da attribuire a Gustave Le Gray (qui
una piccola gallery di sue foto) che nel 1850 sperimentò una tecnica simile per i suoi ritratti.

Successivamente la tecnica è stata migliorata fino ai giorni nostri dove, con il digitale, è possibile avere un controllo diverso (migliore?) del livello di luminosità.

Visto che mi sto appassionando alle immagini e alla fotografia un giorno ho intenzione di sperimentare anche io questa tecnica!



How To: le mini guide di manu. by manu
22 luglio 2009, 4:34 pm
Filed under: how to, internet, utility | Tag: , , , , ,

Salve a tutti!!!
Sono mesi (quasi un anno?) che non scrivo più nulla e vedo con discreta soddisfazione che il mio post su come salvare i dati da un pc windows defunto ha avuto discreto successo. 🙂

Visto che non sono molto ordinato ho deciso di provare a darmi un pò di ordine, anche sul blog.

Da oggi cercherò di scrivere, con una certa regolarità, una serie di post utili a neofiti (e non) del mondo dei computer, di internet e dell’uso di strumenti legati ad essi.

Tutte le mie mini guide saranno praticamente dei “How To” traducibile in “Come fare per”; cercherò di essere il più possibile chiaro e sintetico e spero che la cosa abbia un discreto successo!!! 🙂

Buona navigazione a tutti!!! 😀



Origami hi-tech by manu

Tutti sanno che cosa sono gli origami, l’arte di piegare sapientemente e pazientemente la carta.

Qualcuno si è pure inventato una deriva hi-tech di questa simpaticissima arte della carta!
Su Evil Mad Scientist Laboratories è apparsa questa divertente ed interessante guida alla creazione di un cubo di carta luminoso.

L’idea è partita da una sorta di “movimento”, ma sarebbe quasi meglio dire moda, che ha spinto migliaia di persone a realizzare una sorta di guerriglia dei leds in molte grandi città, tappezzando edifici o mezzi con migliaia e migliaia di leds collegati ad una semplice batteria.

Se l’idea vi sembra intrigante eccovi il link alla guida, semplice e chiarissima, di come creare i vostri luminosissimi cubi di carta.

Sicuramente un divertente passatempo ed anche una simpatica alternativa alle candele durante i party! 🙂

PS: se il progetto vi sembra divertente e decidete di sperimentare sarò lieto di ospitare le foto delle vostre creazioni! 🙂



Google Sky: dove sta l’acquario? Lì, non vedi il segnalibro di google? by manu

Ebbene sì, si sono spinti fino a questo!

Google, un’azienda che ha iniziato la tua attività con una pagina bianca con un form dove scrivere cosa voler trovare e un paio di pulsanti, ha creato un nuovo prodotto: Google Sky.

Non sapete chi è Google? Vi faccio un breve sunto.
Google è un’azienda nata da un’idea condivisa di due studenti L. Page e S. Brin dell’Università di Stanford: la loro idea era di applicare un algoritmo matematico per migliorare le ricerche e l’indicizzazione delle informazioni sul fiorente mondo del World Wide Web.

Come potete vedere oggi, dopo solo 10 anni (Google fu fondata nel 1998), è una delle aziende più importanti sul mercato IT; direi che la loro idea è stata vincente.

Ma non si sono limitati al motore di ricerca, tecnologia che comunque è ancora alla base del vero business di Google; si sono spinti oltre, hanno creato tutta una serie di applicazioni che sfruttano le potenzialità del web: chat, mail, wordprocessor …

Hanno mappato tutto il globo con Google Hearth e adesso anche il cielo!

Grazie alle innumerevoli tecnologie a cui sono in grado di accedere hanno realizzato una versione di Google Hearth che, invece di guardare la terra, guarda l’immenso cielo.

Attualmente su Google Sky si possono vedere le costellazioni, i pianeti del nostro sistema solare e altre suggestive immagini dello spazio; un piccolo telescopio sul computer.

Per accedere a questa nuova, ma ancora incompleta, risorsa questo è l’indirizzo: www.google.it/sky ! 😀

Vedremo che cos’altro hanno intenzione di fare questi folli catalogatori! 😀



Le ricerche di Google…and everything. by manu

Molti sanno che, se devono trovare qualcosa, devono usare google per le loro ricerche nella babele di informazioni dislocate in ogni parte del mondo.

Quello che ancora non sapete è che non si tratta di un mero motore di ricerca, google è diventato molto di più e molte delle sue funzioni (divertenti) sono nascoste.

Avete mai provato a chiedere a google quanto fa 5+3 ?

Continua a leggere